Carne umana, cervello, fibre sintetiche, ecco cosa mangiamo. Discount, supermercati e McDonald

carne veleno nel piattodi Romina Malizia

Cosa mangiamo? Sappiamo veramente il contenuto di ciò che ingurgitiamo ogni giorno? Mc Donald ormai è risaputo che propina cibo scadente, avariato, che crea problemi di salute gravi e spacca il fegato ma non sono esclusi supermercati e discount. Svegliamoci e svegliatevi finchè siamo in tempo per prevenire e preservare il nostro corpo da schifezze. Bastano degli accorgimenti, attenzione e boicottaggio di multinazionali che utilizzano scarti ed addirittura “cervello” “spacciato” per cibo sano.

http://www.affaritaliani.it/cronache/sicurezza-alimentare-lista-nera170414.html

Sicurezza alimentare, ecco la lista nera dei cibi più tossici

Il latte occupa il primo posto della speciale classifica degli alimenti considerati pericolosi se assunti crudi. Quella di consumare cibo crudo, perché ritenuto più sano e nutriente, è una tendenza mondiale.

Il latte occupa il primo posto della speciale classifica degli alimenti considerati pericolosi se assunti crudi. Quella di consumare cibo crudo, perché ritenuto più sano e nutriente, non è di certo una tendenza solo americana, ma negli USA il crescente numero di focolai di intossicazioni alimentari di variegata provenienza sta facendo nascere non poche preoccupazioni tra gli operatori sanitari d’oltreoceano.

Tant’è che il Washington Post ha pubblicato di recente una tabella con gli otto alimenti a maggior rischio, se consumati crudi o poco cotti sulla base dell’analisi della banca dati online dei Centers for Disease Control. E le sorprese, per la verità sono state poche perché gli alimenti di seguito riportati perché dovrebbe essere noto anche ai profani che possono contenere agenti patogeni, che vengono distrutti solo dal calore della cottura. La classifica prende in considerazione l’ampio periodo tra il 1998 e il 2011 e riporta, per ogni cibo una serie di dati tra cui: gli agenti patogeni riscontrati, i focolai d’intossicazione alimentare registrati, il numero delle persone che si sono ammalate, di quelle ricoverate in ospedale e di quelle decedute.

Uova, carne macinata, ostriche: sono alcuni degli alimenti che negli USA va di moda consumare crudi. Latte – E. coli O157:H7, Campylobacter, Salmonella e Listeria; 102 focolai d’intossicazione alimentare; 1606 persone ammalate con 92 ricoveri Formaggio a base di latte crudo – Listeria; 15 focolai d’intossicazione alimentare; 191 ammalati, 48 ricoverati e due morti; Uova – Salmonella; 110 focolai d’intossicazione alimentare; 4.246 ammalati, 190 ricoveri e un decesso Carni macinate – E. coli O157:H7 e Salmonella; 320 focolai d’intossicazione alimentare; almeno 3.585 malati, 457 ricoveri e otto morti Ostriche – Vibrio vulnificus e Vibrio parahamolyticus; 124 focolai d’intossicazione alimentare; 1401 persone malate con 40 ricoveri Frutta con guscio – Salmonella, E. coli O157:H7; 14 focolai d’intossicazione alimentare; 1.700 malati, 314 ricoveri e dieci decessi Spinaci – E. coli O157:H7; 5 focolai d’intossicazione alimentare; 302 malati, 113 ricoveri e sei decessi Semi germogliati – E. coli O157:H7; 43 focolai d’intossicazione alimentare; 1.384 malati, 135 ricoveri e un decesso. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si tratta solo di un’ulteriore conferma dei rischi che si corre a consumare cibi crudi che dovrebbero essere consumati, nella generalità dei casi solo previa cottura.

 TUTTI GLI SCANDALI: I PRECEDENTI

Comprano acqua al supermercato e poco dopo averla bevuta iniziano ad avere forti dolori e attacchi di diarrea e vomito. E’ successo ad alcune persone che hanno ingerito un particolare tipo di acqua a marchio Coop, acquistata in un supermercato di Montevarchi, in provincia di Arezzo.

La stessa Coop ha allertato i propri consumatori e la segnalazione è arrivata alla Unicoop di Firenze, che ha avvertito le autorità sanitarie ed invitato i clienti a restituire immediatamente l’Acqua Montecimone. Almeno quattro le persone che fino a questo momento hanno accusato un malore dopo aver bevuto l’acqua. L’ipotesi più probabile per il momento è quella di un problema in fase di fabbricazione.

HAMBURGER – Vi siete mai chiesti con che tipo di carne è stato fatto l’Hamburger che state mangiando? In un ristorante nigeriano i clienti hanno fatto la più orribile delle scoperte: il menù conteneva, ovviamente a loro insaputa, piatti a base di carne umana. La polizia, dopo una soffiata, ha trovato due teste umane avvolte in un cellophane in un ristorante di un hotel di Anambra, città del sud-est della Nigeria. Gli agenti hanno così arrestato il proprietario dell’albergo e altre dieci persone.

La polizia ha anche recuperato due fucili AK-47 e 40 munizioni. “Sono andato a mangiare in quel ristoriante all’inizio dell’anno – ha dichiarato un sacerdote locale – La notizia mi ha veramente sorpreso. Non sapevo che nel piatto ci fosse carne umana. Carne che ho pagato 4 dollari, una cifra ragguardevole che in genere viene pagata per piatti succulenti”.

VETRO NEL SUGO – Frammenti di vetro in due lotti di sugo, uno alla bolognese e l’altro al pomodoro ed erbe aromatiche: allarmante la lista dei prodotti ritirati dal mercato dopo le segnalazioni arrivate questa settimana da Germania e Austria. Le esportazioni italiane sono oggetto di controlli a causa della loro possibile adulterazione. Si parla anche di mercurio nel pesce spada surgelato e istamina in filetti di acciuga in scatola. Ogni anno centinaia di prodotti vengono ritirati dal commercio perché contengono corpi estranei, perché sono contaminati da batteri patogeni, perché ci sono degli errori nelle etichette, oppure le date di scadenza sono inesatte. I consumatori però raramente vengono informati, anche se si tratta di alimenti in grado di nuocere alla salute.

CARNE BIANCA E DI CAVALLO, POLPETTE E CERVELLO: TUTTI I CASI PRECEDENTI – Un nuovo scandalo alimentare fa rabbrividire gli amanti della carne bianca. “Natural news” ha pubblicato l’esito di analisi svolte su alcuni campioni della carne di pollo dei bocconcini McNuggets di un ristorante McDonald ad Austin, in Texas. L’esito non è stato rassicurante vista la presenza di filamenti sintetici e non, particelle sferiche di colori artificiali e elementi che nulla hanno a che vedere con la carne.

“Quello che ho trovato – spiega Mike Adams del Natural News Forensic Food Laboratory – mi ha sconvolto. Ho visto un sacco di cose strane in tanti anni, occupandomi di alimenti e di nutrizione, ma non mi aspettavo di trovare strane fibre simili nella struttura ai capelli all’interno dei polli”.

chicken-mcnugget
Fibre nella carne di pollo

Come mostrano le fotografie, sono stati trovati filamenti simili a quelli trovati nei malati di Morgellons. Abbiamo individuato strutture simili a capelli neri scuri e strutture blu a forma di uovo con annesse altre fibre. I campioni sono stati congelati per essere conservati come prove forensi. Abbiamo anche trovato macchie rosse ed un oggetto sferico che ricorda le alghe verdi.

Gli scienziati non sono sicuri che queste fibre rendano i cibi che le contengono poco sicuri per i consumatori, ma spingono per un’indagine da parte della Food and Drug Admistration.

Da naturalnews.com

CERVELLO NELLA PASSATA DI POMODORO…

Pezzi di cervello nella passata di pomodoro. E’ quanto rivelato da Julleen Marter una mamma 47enne, che mentre stava preparando chili con carne per i suoi tre bambini ha fatto la disgustosa scoperta. “Ho capito che c’era qualcosa sul fondo della scatola diverso dal solito, così l’ho tagliata e con mio orrore ho scoperto qualcosa che posso solo descrivere come strano”, ha raccontato la donna, aggiungendo “alla vista sembrava materia grigia”.

La donna anche se ammette che non può sapere con precisione cosa sia afferma che la visione di quella materia grigia ha quasi vomitato e gli è sembrato di essere in un film dell’orrore. Sulla materia trovata ora verranno effettuati dei test.

La Lidl attende i risultati dei test – La donna ha raccontato inoltre che quando ha chiamato il servizio clienti della Lidl dove aveva acquistato il prodotto, l’uomo a cui ha raccontato l’accaduto si è preso gioco di lei e ha cercato di minimizzare. “Il consulente ridacchiò e mi ha detto che era probabilmente solo un pomodoro” ha sottolineato Julleen Marter, che si è detta sicura che non comprerà più nulla in quel negozio.

La donna ha fatto sapere di non volere risarcimenti ma che ha reso pubblica la sua storia perché quei prodotti potrebbe essere dannosi per la salute di tutti. Dalla Lidl fanno sapere che hanno preso la questione sul serio e che stanno attendendo i test dell’ufficio di salute ambientale per capire di cosa si tratta (fonte: fanpage.it)

DALLA CARNE DI CAVALLO AI FISH & CHIPS, ECCO GLI ALTRI RECENTI SCANDALI ALIMENTARI

I wurstel di pollo sono preparati spremendo le carcasse dei volatili

Dimmi che cosa mangi e ti dirò chi sei. Ecco perchè fa paura scoprire che cosa c’è veramente in molti wurstel di pollo presenti sul mercato. La carne separata meccanicamente, infatti, è l’ingrediente misterioso presente in moltissime confezioni di questo prodotto.

La maggior parte delle persone non sa che l’80 o il 90% di questi cibi sono fatti con “carne separata meccanicamente” che non è altro che un sottoprodotto ottenuto dalla macellazione dellecarcasse avicole. La procedura è semplice. Dopo avere tolto il petto e le cosce e scartato la pelle, le zampe e il collo, le carcasse di pollo vengono trasferite in speciali presse, dove sono macinate e fatte passare attraverso setacci molto fini per eliminare i residui delle ossa.

Alla fine di questo primo processo si mettono conservanti e addensanti, più altre sostanze a seconda dei tipi di wurstel e il gioco è fatto. tanto quanti consumatori si informano nel dettaglio su che cosa c’è in quello che mangiano.

wurstel

Francia, si sentono male in 5: Ikea ritira le polpette di carne

Venerdì, 26 aprile 2013

Cinque persone, due adulti e tre bambini, hanno riportato un malore dopo avere pranzato nel ristorante Ikea di Lisses, vicino Parigi. Tutti quanti, appartenenti alla stessa famiglia, avevano mangiato polpette di carne nello store di mobili vicino alla capitale francese. I cinque, portati in ospedale con sintomi di avvelenamento, sono stati dimessi in giornata e le loro condizioni non appaiono gravi.

Il fatto è riferito dal quotidiano Le Parisien, aggiungendo che Ikea a seguito dell’episodio ha deciso di ritirare “in via precauzionale” tutte le polpette di questo tipo in Francia. L’amministrazione della casa svedese ha anche assicurato che collaborerà con le autorità d’Oltralpe aspettando i risultati delle analisi. Sulle polpette e le carni sono state fatte diverse rilevazioni da parte della prefettura dell’Essonne.

Ikea aveva già ritirato dalla vendita nei suoi punti di ristoro le lasagne alla carne di alce dopo che analisi di laboratorio avevano evidenziato la presenza nel prodotto di tracce di carne di maiale.  Visto che si tratta solo dell’ultimo episodio – in ordine di tempo – per quanto riguarda lo scandalo relativo alla carne di cavallo l’Europa sta ragionando ad una nuova posizione unitaria sui controlli e sulle misure per punire le frodi alimentari. Il commissario Ue alla salute e per la tutela dei consumatori Tonio Borg aveva parlato del bisogno di “sanzioni penali più dure” e che siano “dissuasive e appropriate” in casi simili

polpette-ikea

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Epidemie e lobby farmaceutiche Successivo No alla vivisezione, No alla Lobby Big Pharma. "Ho ucciso con i farmaci e pagato tangenti. Per il Prozac.”