I vari significati del simbolo della Pace

simbolo della pacedi Romina Malizia

Le simbologie sono difficili da interpretare, anche perchè non conosceremo mai il vero intento di chi l’ha ideate. Non ci resta che vagliare tutte le possibili variabili, considerando il significato positivo e negativo che potrebbero assumere e l’utilizzo che se n’è fatto nel tempo. Guardiamo ad esempio il simbolo della Pace e leggiamo attentamente, purtroppo esiste anche chi ne ha fatto un uso esoterico satanico.

http://www.santaruina.it/laltra-faccia-del-simbolo-della-pace

L’altra faccia del simbolo della pace

Vi sono simboli in cui ci imbattiamo quotidianamente, simboli la cui origine è poco nota, a dispetto della frequenza con cui vengono utilizzati.
Uno di questi è sicuramente il simbolo della pace.

Questa è la versione più nota sulla sua origine: “Il simbolo della pace nasce come simbolo della campagna inglese per il disarmo nucleare (Campaign for Nuclear Disarmament (CND)) e venne ideato e disegnato da Gerald Holtom, nel 1958, un artista del Royal College of Arts, a partire dalla lettere N e D come rappresentate dal codice dei segnali con bandierine: […]Il primo utilizzo pubblico del simbolo risale alla marcia di Aldermaston in Inghilterra durante il 1958, come descritto in un articolo sulla manifestazione dal Manchester Guardian.
Circa 10 anni dopo il simbolo comincia ad essere utilizzato come riferimento generale alla Pace dal movimento studentesco contro la guerra, diventando probabilmente il più noto simbolo della cultura giovanile degli anni sessanta.
Una interpretazione leggermente diversa è la seguente.
Le due linee inclinate corrispondono al segnale con bandierine della lettera D che sta per “disarmo”, la linea verticale corrisponde alla lettera N che sta per “nucleare”, mentre il cerchio rappresenta la parola “globale”.
simbolo della pace e significato
Dunque il significato è Disarmo Nucleare Globale.
Secondo alcuni il simbolo deriva da due simboli storici cristiani: il cerchio esterno indica la terra (desolata e vuota, Gen 1:2) mentre il disegno interno “piede della strega/zampa di corvo”, indica “DIO discende” (con il dono di salvezza, Giovanni 3:16).
Secondo altri le due braccia con bandierine, senza il cerchio, assomigliano ad una figura stilizzata con le braccia aperte – “il gesto di un essere umano disperato”; il cerchio rappresenta l’utero o le generazioni non nate, come pure il mondo; il colore nero rappresenta l’eternità.
Un’altra spiegazione, presumibilmente “non ufficiale”, è che essa rappresenta la croce del cristo con le braccia abbassate in segno di disperazione. Infatti il simbolo è anche la Runa della Morte nell’alfabeto runico Futhark.

da “Il simbolo della pace e il suo significato”

 

Soffermandoci sull’analogia con l’alfabeto runico, riportiamo alcune considerazioni tratte da Il Loto e la Croce :
 

Le vie attraverso cui la controiniziazione tenta di infiltrarsi nella vita degli uomini sono, in prima battuta, quelle dei Simboli, esotericamente intesi.
Si appropria quindi di tutti quei sigilli che veicolano la Verità, cercando bene di plasmarne il significato, modificarlo ad usum delphini, snaturandolo in senso opposto a quello “benefico” nonché “originario” (il significato è volutamente doppio semanticamente).
Punto di partenza è la Runa Algiz/Eiwaz (nella serie lunga).

Nella serie runica breve viene chiamata invece Man.
Questa Runa è collegato ad un significato fausto, positivo, in primo luogo collegato con animali sacri quali il cigno (in protogermanico: alkaz) e l’alce (indoeuropeo: olkis).
Il Cigno è animale in cui si tramutano le Valkyrie: esse possiedono e trasmettono i segreti celesti, sono simbolo dell’epifania del divino; per questo sono dette bianche e luminose.
Le corna dei cervidi, invece, simboleggiano l’eterno ritorno, il risveglio primaverile, in ambito celtico non è difficile perciò pensare a Kernumnos, dio della fertilità e della ricchezza.
O ancora, oltre allo stesso cigno, anche il cervo è sacro all’Apollo iperboreo, in questo senso ci si può riferire alla resurrezione come ritorno al Centro Spirituale originario, la runa assume così anche il significato dell’”orante”, l’uomo che saluta il Sole con le braccia levate.

La similitudine morfologica e semantica più significativa c’è nell’avvicinare l’Algiz al greco Alké che il Benveniste traduce con: fare fronte al pericolo senza mai indietreggiare; non cedere all’assalto, resistere validamente nel corpo a corpo. 
Ma l’alké è ben diversa dalla pura forza fisica (sthenos): sono gli dei e Zeus in particolare, che concedono l’alké immutabile, qualunque sia il Destino individuale.
Per questo si può sintetizzare l’Algiz come runa tipicamente sacerdotale, essa è l’archetipo dell’uomo aperto alle influenze celesti, superne, attraverso cui viene permesso di resistere spiritualmente, proteggendo da qualsiasi attacco nefasto.

Pace senza Valore

Torniamo al simbolo della “pace”, segno grafico ereditato da quel movimento identificato come beat generation.
Il simbolo in questione, depurato dei necessari adattamenti grafici per camuffarlo adeguatamente, rivela di essere nient’altro che una Algiz rovesciata: la runa chiamata Yr.

runa simbolo pace

Il significato di Yr è l’esatto opposto di quello Solare di Algiz, il nome con cui è meglio conosciuta è toten-rune, runa della Morte.
Essa rappresenta la Luna che scompare, calante, mutevole[…] La runa Yr dunque è la runa dell’errore, della confusione, sia attraverso l’eccitamento della passione (amore, gioco, bere), sia attraverso le parole false, che cercano di piegare l’oppositore con parole pretestuose piuttosto che con reali ragioni.
L’uomo di Yr, pertanto è “rovesciato”, aperto alle influenze subliminali, notturne ed infere.[…]

Riferimenti:
Mario Polia – Le Rune e gli dei del nord – Il Cerchio
Guido Von List – Il segreto delle rune – Società Editrice Barbarossa

Il vero significato del simbolo della pace spiegato dall’occultista e satanista John Todd 

http://www.losai.eu/il-vero-significato-del-simbolo-della-pace-spiegato-dalloccultista-john-todd/

John Todd Collins, come racconta anche Wikipedia, è stato un occultista americano, iniziato alla stregoneria dai suoi genitori, entrambi dediti alle pratiche magiche di un’importante congrega. John Todd nasce nel 1949 e per quasi trent’anni vive all’interno dell’ambiente esoterico frequentato dai parenti. Come spiegherà lui stesso, per un bambino nato e cresciuto in quel contesto, quell’ambiente era perfettamente normale; come può essere normale oggi, per un bambino occidentale, crescere con l’I-phone in mano, o come può essere normale veder morire i propri fratellini per un bambino nato in Burkina Faso. Ma John Todd uscirà da quell’ambiente nel 1977, dopo essere stato anche oggetto di un’indagine penale che riguardava il coinvolgimento di ragazze minorenni nei riti di iniziazione sessuale per una congrega di stregoneria Wicca. Da allora il nostro ex occultista si dedicherà a rendere “essoterico” (esterno, per tutti) ciò che aveva imparato nei circoli “esoterici” (interni, per pochi): iniziò a tenere conferenze in cui spiegava i riti, la filosofia e il credo della stregoneria. Ma non solo: fece i nomi dei potenti finanziatori dell’importante circolo frequentato dalla sua famiglia, smascherando il piano occulto e riservato della massoneria, dato che, a suo dire, la stregoneria altro non è che la “religione” di numerosi ordini massonici. Pochi anni dopo il suo cambiamento, di John Todd si perdono le tracce. Scompare nel 1979 per poi essere arrestato quasi 10  anni dopo, nel 1988, con l’accusa di aver molestato dei bambini. Nel 2004 esce di prigione ma viene rinchiuso in un istituto di salute mentale dove morirà, nel 2007. Su Youtube potete trovare molte registrazioni audio delle sue conferenze originali. L’audio di una sua conferenza era stato tradotto in italiano ma il video non è più disponibile. Su un altro sito ho trovato la traduzione della trascrizione integrale di un suo intervento. Riporterò solo poche frasi, quelle più interessanti per l’argometo che vogliamo trattare: l’origine del simbolo della pace. Ma prima conosciamo meglio John e la sua famiglia. 

“Vengo da una famiglia di nome Collins. Alcuni di loro – venuti dall’inghilterra – hanno cambiato il loro cognome in Todd, già prima della guerra civile. Questa famiglia ha portato la stregoneria negli Stati uniti. Quando ero ragazzino ho cominciato a praticare le arti magiche. ho lanciato il mio primo incantesimo quando avevo 8 anni e ho cominciato a studiare il sacerdozio quando ne avevo 13. Mi è stato chiesto di frequentare il cortile esterno della congrega di Columbus, Ohio, dove sono cresciuto, e a 14 anni sono stato iniziato. In seguito a 18 anni sono stato iniziato come sommo sacerdote. Nella stregoneria la chiesa è un po’ diversa; si riuniscono solo i ministri una volta al mese. La congregazione non sa nemmeno chi ne fa parte. Si limitano ad andare dal loro particolare sacerdote per chiedere un favore. Nel frattempo ho cominciato ad imparare ciò che la maggior parte degli stregoni non sa, e cioè che gli dèi che adorano non esistono, e che vengono imitati da quelli che noi chiamiamo “spiriti maligni” o “spiriti guida”, demoni (le streghe non li chiamano demoni, preferiscono chiamarli spiriti guida) e da lucifero. Ora, questa fu una cosa scioccante per me dato che ero cresciuto nella credenza che il diavolo non esistesse. Vedete, gli stregoni non sono satanisti, non credono in satana, e mi venne rapidamente spiegato che lucifero era un dio buono e non malvagio, e che era Gesù l’imitatore (Come leggiamo bene viene fatto il lavaggio del cervello sin da piccoli così che possano diventare adoratori ed adepti del male senza rendersi conto di adorare Satana). Imparai molte cose sia sulla stregoneria, sia sul perchè i senatori e i membri del congresso fossero dov’erano! Erano al loro posto perchè noi eravamo la religione di un’organizzazione politica chiamata “gli illuminati”, e mi fu raccontato tutto sugli illuminati e la loro storia. Fui istruito sulle cose che avevano fatto e sulle cose che avrebbero fatto. Vedete, sono nato in una famiglia di stregoni, dove avevo ereditato tutto quello che avevano i miei genitori. Così non ero mai stato libero dal momento che il dottore mi aveva dato la pacca sul sedere in sala parto […] non si abbandona la stregoneria una volta che si è stati iniziati; una volta dentro si è dentro per sempre! La mia vita è continuamente in pericolo, come quella di mia moglie e di tutti quelli che ne sono usciti.” 

John era quindi consapevole del rischio che correva. Ma veniamo al punto: dopo aver spiegato che per “preparare i rituali, evocare demoni e tutto quanto” si utilizzano amuleti e talismani “creati mediante istruzione demoniaca per persone molto importanti”, John testimonia qualcosa di sconvolgente: “Era impossibile comprare questi ornamenti, eccetto la croce ansata (ankh, chiave della vita, o croce egiziana), al di fuori di un negozio di stregoneria fino a pochi anni fa. Erano fatti a mano da gioiellieri appartenenti al sacerdozio e venduti solo agli stregoni iniziati nei negozi di occultismo“. Ricordiamo che stiamo parlando degli anni ’70. Ma poi: “gli illuminati hanno deciso che uno degli scherzi peggiori che potevano fare ai Cristiani era di mettere questi amuleti al loro collo, sulle loro mani e nelle loro chiese. Il motivo è che questa roba attira i demoni; essi si scatenano nei posti in cui si trovano questi simboli”

Ed eccoci all’origine del simbolo della pace, spiegato da un vero ex occultista in una conferenza degli anni ’70: 

“Il simbolo della pace non è il simbolo della pace. Io non ho dovuto fare qull’iniziazione perchè ero nato nella stregoneria e non era necessario, e le persone che non hanno un’educazione cristiana non devono farlo. Ma se una persona è cresciuta in una chiesa cristiana e vuole unirsi alla stregoneria, deve prendere una croce di ceramica e capovolgerla e spezzarla con le braccia verso il basso come simbolo del rifiuto del Calvario e della Chiesa di Cristo. Si dice che questo dia una pace mentale mentre si pratica la stregoneria, e da li questo simbolo ha ricevuto il nome di “simbolo della pace”. 

simbolo-della-pace

Ovviamente l’origine ufficiale del simbolo della pace è un’altra. L’artista lo avrebbe realizzato per una campagna per il disarmo nucleare. Sul sito “Campaign for Nuclear Disarmament” si trova ancora l’intervista all’autore che ne spiega il significato: 

“Ero in uno stato di disperazione. Profonda disperazione. Ho disegnato me stesso:la rappresentazione di un individuo disperato, con le palme delle mani allargate all’infuori e verso il basso, alla maniera del contadino di Goya davanti al plotone d’esecuzione. Ho dato al disegno la forma di una linea e ci ho fatto un cerchio intorno.”

Qual è la verità? Con certezza non lo sapremo mai. Certo è che oggi il simbolo appare ovunque e personaggi come Lady Gaga se lo tatuano sul corpo. Ciononostante, a dispetto del simbolo, la pace non è aumentata. In compenso sono aumentate le armi atomiche e la scristianizzazione della società…

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Miele di Manuka, cura le ferite ed uccide le cellule tumorali Successivo Epidemie e lobby farmaceutiche